CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(La professoressa Carrieri non ne può più del rumore...)

PROF. CARRIERI: E se fate caos me ne IMPIPPO delle vostre giustificazioni e vi chiamo lo stesso!


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Serena Cerruti
Collaboratore
 
 
De brevitae vitae
Serena Cerruti | 19 agosto 2010 alle 15:56:17
La nostra vita oggi è sovraccarica di impegni e stress, è scandita da un ritmo frenetico, e non è raro lamentare la mancanza di un po’ di tempo libero da dedicare a noi stessi; la vita ci scivola via tra le mani e sorge spontaneo pensare quanto essa sia breve. Ma non solo ora mala tempora currunt: già il saggio filosofo latino Seneca, nato il 4 a.C. a Cordoba, espresse nel De Brevitate Vitae analoghe insoddisfazioni a proposito di quelli che chiamava occupati, ossia affaccendati. Gli affaccendati siamo noi, sono coloro che si affannano tutta la vita per...
Leggi tutto
577 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Fra caos e infinito
Serena Cerruti | 19 agosto 2010 alle 14:02:53
La metafora nel Seicento non costituisce solo una dichiarazione di poetica, ma una vera e propria visione del mondo. Dopo la rivoluzione scientifica (Copernico, Galilei, Keplero, Newton), infatti, l’umanità scopre di non essere più al centro del mondo, un mondo che fin dal Rinascimento credeva essere armonico e a misura d’uomo. I grandi scienziati come Galileo rivelano che la Terra non è che uno dei tanti pianeti che ruotano intorno al sole, un frammento perso in un universo privo di centro e in espansione. Decade completamente la gabbia rassicurante dei...
Leggi tutto
914 visualizzazioni | 0 commenti | |
 
Il furor amoroso da Platone agli epicurei di Roma
Serena Cerruti | 16 agosto 2010 alle 10:20:59
Il tema del furor amoris è stato sviluppato attraverso le epoche storiche e ognuna di esse, a seconda della propria scala di valori, di cultura e di immaginario, ne ha dato un’interpretazione diversa. Il primo a trattare tale argomento fu probabilmente Platone. Egli sosteneva che esistessero diversi gradi dell’amore, dal “più nobile” al “meno nobile”. Lo stadio più basso era l’amore inteso come pura attrazione fisica; poi c’era l’amore platonico, che era un profondo sentimento legato alla bellezza interiore, alla...
Leggi tutto
5175 visualizzazioni | 2 commenti | |
 
Inettitudine: debolezza o punto di forza?
Serena Cerruti | 16 agosto 2010 alle 09:36:10
Il ‘900 italiano si apre con Italo Svevo, figura di spicco che presenta un personaggio completamente nuovo,  l’inetto, il quale rivoluziona la produzione letteraria di tutto il secolo. A partire dall’epica fino al romanzo dell’800, infatti, la letteratura era popolata di eroi valorosi che trascorrevano tutta la loro vita passando di avventura in avventura e incarnavano gli ideali e i valori di tutto un popolo. Questi eroi erano forti, coraggiosi, belli e carismatici. In contrasto con tale tradizione, Svevo introduce la figura dell’antieroe riscattando...
Leggi tutto
9114 visualizzazioni | 3 commenti | |
 
 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena