CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Entrano i rappresentanti d’Istituto per le firme per l’assemblea generale...)

RAPPRESENTANTE: Scusi prof, posso rubarle un attimo i rappresentanti di classe per una firma? Dovremmo fare l’assemblea d’Istituto...

PROF. xXx: Andate va... Andate a mettere la vostra importante X...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Scuole miste o separate?
Cristian Perugino | 19 agosto 2010 alle 16:10:30

Negli ultimi 10 anni negli Stati Uniti c’è stato un forte aumento delle scuole che praticano la divisione dei sessi: se agli inizi degli anni ’90 questo tipo di scuole era poco diffuso, con soli 3 istituti di classi monosessuate, adesso se ne possono contare ben 262, e molte altre sono pronte ad essere aperte.

Tutto ciò è dovuto alla convinzione di molti che, come hanno dimostrato alcune ricerche, esiste una diversità di apprendimento tra ragazzi e ragazze. Se i maschi mostrano maggiore attenzione per la matematica e le scienze, le femmine invece riescono ad esprimersi meglio nella lettura e nelle arti.

Ed è dunque nata l’idea di aprire scuole separate perché a modalità diverse di apprendimento vanno applicati diversi metodi di insegnamento. Ma praticare la divisione dei sessi può essere davvero utile?

Molti pensano di no: dividere i ragazzi dalle ragazze è affermare la differenza tra uomini e donne. E’ solo un passo indietro. E poi, una volta affermata la diversità tra uomini e donne, come si potrebbe impedire che qualcuno riaffermi la differenza tra bianchi e neri o tra ebrei e cattolici, per esempio?

Alcune ricerche hanno dimostrato che le ragazze che hanno frequentato le scuole separate, risultano avere più difficoltà a gestire i rapporti con l’altro sesso e quindi minori relazioni amorose. Probabilmente chi vuole le scuole separate penserà che i rapporti umani siano da mettere in secondo piano, ma bisogna ricordarsi che a scuola ci si va anche per formare le persone e non solo per imparare delle nozioni.

Inoltre le classi miste hanno i loro lati positivi. Se è vero che le ragazze sono più portate per alcune materie e i ragazzi per altre materie, la cosa migliore da fare sarebbe formare classi in cui ci sia un giusto equilibrio tra maschi e femmine, in modo che i ragazzi possano essere d’aiuto alle ragazze nelle materie in cui sono più portati e viceversa.

Ma, oltre a questo, le classi miste possono essere un beneficio, perché, come molti sapranno, le classi che creano più rumore e disturbo sono le classi di soli maschi. Ne è un esempio proprio la 4H, considerata una delle classi più agitata dell’istituto. Il motivo è sicuramente la mancanza di ragazze. Se ci fossero più ragazze, i ragazzi sarebbero portati ad assumere atteggiamenti più eleganti. Classi di sole ragazze, invece, potrebbero risultare spente, e dar luogo a mancanza di voglia di apprendimento.

Le classi devono essere quindi miste, perché il modo migliore per poter studiare e crescere  è stare tutti insieme, senza alcuna distinzione di sesso, religione o provenienza. La segregazione non è utile in nessun caso, perché insegna che la differenza non è un valore aggiunto.



56595 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena