CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

MASONI: Ho sentito dire che Leonardo da Vinci aveva inventato la macchina del tempo e veniva dal futuro...

BELLONOTTO: Sì, sì... L’ho letto su un fumetto di Braccio di Ferro...

PERUGINO: Attendibile allora...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Cronaca di una morte annunciata
Gabriele Lugaro | 19 agosto 2010 alle 16:13:27

Finalmente il consiglio comunale di Savona si è riunito in data 2 Dicembre 2008 per discutere e decidere se approvare o meno il complesso edilizio composto dal “porticciolo” e dalla torre Fuksas presso la Margonara. Dopo l’ennesimo divieto di riprendere e fotografare le sedute del consiglio inizia il lungo travaglio che porterà ad una decisione tanto attesa quanto scontata.

Prende la parola l’assessore Di Tullio che, dopo aver esposto con una breve ricostruzione dei fatti tutti gli avvenimenti che hanno portato alla proposta del porto turistico e della torre Fuksas, ribadisce, e rimarca più volte il concetto essenziale della totale assenza di residenze private (testuali parole: “Niente residenze private”). L’assessore del Partito Democratico conferma inoltre che questo progetto è volto allo sviluppo e al progresso dell’attività turistica ed elenca infine i “numeri” previsti dalla realizzazione del porto e della torre ( 741 posti di barca di cui 360 destinati al comune di Savona e 281 destinati al comune di Albisola etc…). Prende quindi la parola Patrizia Turchi che pone in risalto un fattore importantissimo legato all’approvazione del progetto: l’autorità portuale aveva affermato di non aver avuto obiezioni od osservazioni, riguardo al complesso della Margonara, nel periodo designato (dal 23/12/99 al 24/01/00). Tuttavia sono stati presentati alcuni documenti, inviati da Rifondazione Comunista quando Patrizia Turchi ne era segretaria, contenenti osservazioni ed obiezioni, riguardo al complesso proposto, con allegata ricevuta di ritorno. Si tratta quindi di obiezioni smarrite, perse, ignorate o comunque non prese in considerazione dall’autorità portuale.

E’ stata quindi sospesa la seduta per circa un ora e mezza e ripresa alle 18.41. Subito dopo l’appello è stato proposto un emendamento dal sindaco Federico Berruti che, riassunto brevemente, proponeva di ignorare questo vizio di forma. Patrizia Turchi ha quindi richiesto che l’Autorità portuale visionasse le obiezioni e il consiglio venisse riconvocato, anche il consigliere Pastorino, e con lei i membri di Rifondazione Comunista, hanno appoggiato le sue argomentazioni sottolineandone l’importanza. Nonostante i molti applausi del pubblico i consiglieri comunali hanno deciso di ignorare il vizio di forma (22 hanno deciso di ignorare, 4 chiedevano il ritiro della pratica Margonara, 11 astenuti). Patrizia Turchi e Rifondazione Comunista hanno così lasciato l’aula in segno di protesta e l’emendamento del sindaco è passato con una maggioranza schiacciante (22 favorevoli, 0 contrari, 10 astenuti). Si sono quindi susseguiti una serie di emendamenti che miravano a perfezionare il capitolo porto turistico. Arrivati al capitolo “clou” del consiglio le parti si sono schierate come da copione: La Rosa (Comunisti Italiani) ha deciso di votare a favore poiché l’edilizia residenziale era stata eliminata dal progetto, Addis ha sottolineato il bisogno di un restauro per una zona degradata come quella della Margonara ed ha rimarcato ulteriormente i vantaggi che trarrà l’economia savonese dalla costruzione di questi edifici, Parino (An) ha deciso di votare a favore descrivendolo comunque come “un sì sofferto” ed il Pd si è schierato a  favore con il discorso di Ferreri che ripercorreva quella fatto a inizio seduta da Di Tullio. L’unico contrario è stato Baiardo   (Lista Delfino) che, dopo aver affermato di non riconoscersi in nessuna delle due posizioni (totalmente favorevole o totalmente contrario), ha sottolineato il fatto che non si sia mai parlato di porto senza torre. Ha quindi proseguito il suo discorso evidenziando lo “sfregio” che la torre Fuksas sarà per la costa ligure e le speculazioni che ne deriveranno ed, infine, ha concluso contestando il fatto che il porto turistico non era nei programmi di nessuna coalizione e che non è stata convocata la cittadinanza per decidere su un argomento di così grande importanza. Al termine delle dichiarazioni di voto ha preso la parola il sindaco Federico Berruti che ha affermato che “questa, malgrado le critiche, è una delibera che risponde ad un esigenza manifestata in questi anni ovvero che la politica torni a gestire l’economia”, ha inoltre sottolineato l’importanza per la politica di assumersi della responsabilità ed ha ritenuto questo caso non adatto alla democrazia diretta, quindi ad una possibile votazione da parte dei cittadini, ma più conforme con la democrazia rappresentativa. E’ stata quindi votata la proposta e come una cronaca di una morte annunciata: 28 favorevoli 1 contrario (Baiardo) e 1 astenuto (Aschero).

426 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena