CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Le luci si accendono e si spengono a intermittenza...)

PROF. BELLONOTTO: ...Quindi x=0. Speriamo che questo non sia un anticipo di Natale... Dunque, dicevamo...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Dov'è finita la giustizia?
Francesca Leoncini | 19 agosto 2010 alle 16:27:40

Nel Paese delle mezze verità e dei "giudizi" rimasti in sospeso, si sono verificati numerosi casi in cui gli abusi delle forze dell'ordine hanno causato la tragica morte di cittadini, rimanendo, ad oggi impuniti. Ciò che maggiormente dovrebbe preoccuparci è l'indifferenza, anzi l'omertà di politici e media, pronti a giustificare queste situazioni, o a dirottare l'opinione pubblica. Un caso emblematico è avvenuto durante il G8 del 2001. Genova avrebbe dovuto essere l'appuntamento su cui far convergere esperienze di lotta accomunate dalla critica radicale ai processi di sviluppo e globalizzazione liberista: si è trasformata nella violenta repressione della protesta, tanto da guadagnarsi l'appellativo di GIORNO NERO DELLA REPUBBLICA. A causa della disorganizzazione delle Forze dell'Ordine e della volontaria insubordinazione agli ordini impartiti, il 20 Luglio un giovane manifestante è morto,Carlo Giuliani. A nulla sono servite le lunghe "indagini" sulle circostanze del suo omicidio, sul massacro della Scuola Diaz,e sulle torture alla Caserma di Bolzaneto. Il processo del 14 Novembre 2008 ha deliberato,per i colpevoli,pene irrisorie, che si annulleranno (dal Gennaio 2009) grazie all'indulto. In questi anni gli episodi di violenza istituzionale non si sono fermati. Il 25 Settembre 2005 Federico Aldrovandi morì a Ferrara, a soli 18 anni, dopo essere stato fermato dalla polizia. Quattro agenti avevano infierito su di lui, immobilizzato e ammanettato, fino a sfondargli la cassa toracica. Inizialmente la vicenda venne oscurata spargendo la voce di una morte naturale, ma il 9 Gennaio 2007 viene richiesto il rinvio a giudizio per i quattro agenti. L'11 Novembre 2007,nell'area di servizio di Badia, vicino ad Arezzo, in seguito a momenti di tensione tra alcuni tifosi laziali e juventini, interviene una pattuglia della Polizia Stradale, ferma sul lato apposto dell'area di sosta; ne fa parte l'agente Luigi Spaccarotella che impugna la pistola e spara all'auto in procinto di immettersi in autostrada, colpoendo alla gola Gabriele Sandri. La vita del ventiseienne si è spenta poco dopo. Il responsabile dell'omocidio si è giustificato parlando di "un tragico errore"; la televisione ci ha raccontato che la lite stava degenerando in rissa, ma com'è possibile dato che l'auto su cui era a bordo Gabriele stava ripartendo per la propria strada? Tra un rinvio a giudizio e l'altro, il 30 Aprile 2007,l'agente ha ripreso servizio a Roma. In Grecia,durante gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine, un agente ha ucciso, con un colpo di pistola, un ragazzo di 15 anni, Andreas Grigoropoulos, nel quartiere di Exarchia. Il fatto è avvenuto intorno alle 20 del giorno 6 Dicembre 2008, il poliziotto sosteneva di aver reagito ad un attacco di massa. Ma le dinamiche dell’accaduto sono state accertate ed è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario, il collega è stato arrestato come complice; il loro superiore, capo del commissariato di Exarchia, è stato sospeso. I due avvocati difensori del colpevole hanno abbandonato l'incarico, sostenendo che questi non avrebbe detto loro la verità. Infine il Ministro dell'Interno, Prokopis Paulopulos, si è scusato per l'accaduto e , indignato, ha promesso una punizione esemplare per i colpevoli. In seguito all'uccisione il numero dei manifestanti è notevolmente aumentato. In Italia, invece, l'indifferenza regna sovrana. Non abbiamo il coraggio di dire la verità: SONO STATI UCCISI DEI RAGAZZI SENZA MOTIVO. Forse ci spaventa opporci ad una morsa, che si stringe, ogni giorno di più. Bisogna però reagire ed avere il coraggio di indignarsi ancora, il resto è solo degno di piccoli uomini. 

567 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena