CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

PROF. GRAVANO: Labate ha fatto uno scritto molto originale, per questo ha preso sette. Chissà come ha fatto!

PATRONE: Eh, istinto di soppravvivenza!


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Condom nelle scuole? Si, grazie!
Silvia Bessero | Giovani | 19 agosto 2010 alle 16:40:18
A Giugno è stata approvata dal consiglio provinciale di Roma una mozione che prevede la distribuzione dei preservativi nelle scuole superiori della capitale e della provincia. L’avvenimento ha provocato un violento dibattito tra politici, scuole ed esponenti religiosi.Una reazione ingiustificata: se ormai da anni (fin dalla scuola primaria) si effettuano corsi di educazione sessuale negli istituti scolastici, perché negare l’accesso facilitato ai condom, il cui uso è peraltro fortemente consigliato nei corsi, agli adolescenti?Di contro si può dire che non a tutti gli studenti potrebbe risultare facile prendere i preservativi davanti ai compagni di scuola o ai professori, e che potrebbero acquistarli tranquillamente in una qualsiasi farmacia “lontano da occhi indiscreti”. La vendita dei condom nelle scuole è quindi senz’altro utile, ma non decisiva.In ogni caso, in Italia, l’argomento viene sempre trattato come un tabù, al contrario che nella maggior parte degli stati europei. In Francia, per esempio, i condom vengono distribuiti gratuitamente negli istituti superiori, con un volantino che avverte dei rischi che si possono correre non usandoli.Il contagio di molte malattie a trasmissione sessuale potrebbe essere evitato con il solo utilizzo del preservativo, per non parlare delle gravidanze indesiderate e dell’aborto. In Africa, dove la percentuale della popolazione malata di AIDS è molto elevata, il cardinale Peter Turkson ha promosso l’uso del preservativo per arginare la malattia. La Chiesa italiana, da sempre schierata contro ogni mezzo di contraccezione che non sia l’astinenza, si è proclamata a sfavore dei nuovi distributori nelle scuole perché, a detta del vicario del Papa, Agostino Vallini, sarebbero un modo per banalizzare la sessualità. Eppure i profilattici rientrano in tutti i progetti seri e credibili di prevenzione e di educazione sessuale. Non fa forse parte anche questo della formazione che le scuole devono fornire agli studenti? Speriamo, insomma, che i parlamentari italiani riescano a difendere quel tanto di laicità del paese che è rimasta.

 



546 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena