CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Tirone torna dal bagno eresta in piedi...)

PROF. NANI: Dove sei seduto tu?

TIRONE: In bagn... Ehm... Laggiù!


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Se Darwin scandalizza De Mattei
Davide Carnevale | Informazione | 19 agosto 2010 alle 16:57:57

«La Terra non ha qualche miliardo, ma solo qualche milione di anni; i dinosauri sono scomparsi non sessanta milioni, ma poche migliaia di anni fa e le specie sono state create immutabili dal Creatore». Sono solo alcune delle tante dichiarazioni di De Mattei, noto creazionista e storico del Cristianesimo. Parole che susciterebbero semplice ilarità, se non fosse per il fatto che De Mattei è anche il vicepresidente del CNR e, in tale veste, ha speso i soldi dei cittadini per sovvenzionare il libro "Evoluzionismo: il tramonto di un’ ipotesi.”, frutto del convegno tenutosi il 23 febbraio 2009.

Il fatto che il CNR, il nostro massimo ente per la ricerca scientifica, sostenga favolette neganti il darwinismo è gravissimo. Primo, perché sull'evoluzionismo si basano tutte le ricerche di laboratorio (l'attività del CNR); secondo, perché il creazionismo, così come la sua versione aggiornata, il “disegno intelligente”, non è legittimato da nessun organismo scientifico ufficiale, in nessuna parte del globo. Eppure, nonostante questo, De Mattei ha continuato per la sua strada, scatenando una bufera mediatica inevitabile e trascinando nel ridicolo l’Italia.           

Internet si riempie così di post e commenti non certo lusinghieri. Scienziati dal calibro di Telmo Pievani, Nicola Cabibbo, Piergiorgio Odifreddi, riviste internazionali e non, come "The Science", "Micro Mega" e "Nature", intervengono al riguardo; il quotidiano dei vescovi "Avvenire" afferma che le posizioni del vicepresidente smentiscono non solo parecchi teologi cristiani ma, addirittura, alcune aperture all’evoluzionismo di Giovanni Paolo II. Si fa sentire persino il Vaticano, che, con un certo imbarazzo, prende subito le distanze dall’iniziativa.

Nel caos generale e nella deriva delle nostre istituzioni, voglio fissare un punto fermo: la pericolosità di "spacciare" per scienza, teorie che non solo non hanno basi verificabili su cui poggiarsi, ma che con la stessa scienza contrastano nel modo più assoluto. Sono, appunto, dottrine religiose, in cui ognuno è libero di credere, ma prive di dignità scientifica.

In "Evoluzionismo: il tramonto di un’ ipotesi"  si può leggere, infatti, di tutto e di più, come: “il più non può venire dal meno, è una legge di ragione”, “la scimmia discende dall'uomo e non viceversa”, “esistono barriere biologiche insormontabili fra specie e specie” o "l'evoluzionismo è una tipica forma di letteratura fantastica". Ma senza risultati certi, riproducibili e verificabili, senza sperimentazioni a sostegno,  queste frasi non valgono – sul piano scientifico e razionale – neanche la carta su cui vengono stampate. Sono inutili. E De Mattei può benissimo dire che gli asini volano, basta dimostrarlo.

Insomma, tra indignazione e vergogna sorge spontanea una domanda: in quale altro paese civile si può mettere ai vertici del più importante ente per la ricerca scientifica una persona, che non credendo nell' evoluzione e interpretando letteralmente la Bibbia scredita l' intero CNR?

Vorrei, infine, ricordare che secondo un’indagine sociologica, circa il 25% della popolazione italiana ritiene che la Bibbia riporti la vera parola di Dio e vada presa alla lettera. La percentuale scende sotto il 10% tra diplomati e laureati, ma sale oltre il 50% tra coloro che non possiedono nemmeno il titolo di studio elementare. Traetene voi stessi le conseguenze.

  

586 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena