CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Perugino incontra il Prof. La Spesa nel corridoio)

PERUGINO: Salve Prof! Tutto bene?

PROF. LA SPESA: Sì, prima di vederti era tutto perfetto...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Intervista a Rosa Fracchia e Matteo Collura
Alessia Parodi | Scienza | 30 gennaio 2011 alle 14:34:42

Oggi, 11/01/2011, due studenti del liceo scientifico risponderanno ad alcune  domande sul progetto, inserito nel POF della nostra scuola, spiegandoci di cosa si tratta e illustrandoci i suoi obiettivi.

 

Che cos'è e di cosa si occupa il progetto EEE?

Il progetto EEE (Extreme Energy Events) è nato in Europa ed è stato introdotto in Italia dal professor Zichichi, che ha deciso di coinvolgere i ragazzi delle scuole per due motivi: il primo è introdurre i giovani liceali alla ricerca. Il secondo è dovuto al fatto che, a causa dell'interazione con l'atmosfera, ogni raggio cosmico genera uno sciame di muoni che copre una vastissima area; per questo, necessitando di molte infrastrutture, si è scelto di sfruttare le scuole già esistenti sul territorio. Il progetto si occupa dello studio dei raggi cosmici, particelle elettricamente cariche, di elevata energia e di provenienza ignota, che interagiscono quotidianamente con la nostra atmosfera.

Perché è importante studiare i raggi cosmici?

È importante studiare i raggi cosmici perché nessuno è riuscito a scoprire la loro origine, ma soprattutto nessuno sa come possano avere una così elevata energia. Fino ad ora sappiamo solo che esistono e che quotidianamente attraversano l'atmosfera arrivando sino a noi.

Quest'iniziativa prevedeva anche la costruzione di un rilevatore di muoni cosmici, ora anche il nostro liceo potrà vantarne uno?

Sì, in verità ne abbiamo due! Sono stati costruiti anche da due alunni del nostro Liceo nel 2009 a Ginevra presso il CERN. Sono stati testati dai ragazzi che aderiscono al progetto presso il Dipartimento di Fisica di Genova e sono funzionanti! Saranno collocati nell'aula insegnanti al terzo piano e a breve saranno operativi.

Uno degli obiettivi che si prefiggeva questo progetto era quello di portare la scienza nel cuore dei giovani. Cosa  pensate  del rapporto giovani - scienza (soprattutto in un liceo scientifico)?

A nostro parere è molto importante introdurre i giovani allo studio e alla ricerca scientifica e questo progetto rende l'approccio alla materia molto più interessante e coinvolgente rispetto allo studio tradizionale. Attraverso queste iniziative si cerca, speriamo con successo, di aiutare ad evolversi il rapporto giovani-scienza.

Il vostro progetto è stato più volte etichettato e accusato di essere favorevole al nucleare. Semplice strumentalizzazione o verità?

È tutto un malinteso! Infatti questo progetto non ha nulla a che vedere con l'energia nucleare, anzi, quasi tutti gli alunni e i professori coinvolti nell'iniziativa sono decisamente contrari al nucleare. Chi ha fatto queste affermazioni probabilmente non era ben informato sul reale obiettivo e sui contenuti del progetto.

Bene, siamo felici di avervi offerto la possibilità di replicare,  smentendo le interpretazioni scorrette con cui era stato descritto il progetto. Vi ringraziamo per avere risposto alle nostre domande! Buon lavoro ragazzi, continuate così!

588 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena