CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

PROF. D'AMICO: Com’è andato l’esame della patente?

BELLONOTTO: Mi hanno promosso...

PROF. D'AMICO: No dai, a parte gli scherzi…


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Sveglia Ragazzi!
Luca Demetrio | Scuola | 10 ottobre 2011 alle 17:14:42

Un altro anno è evidentemente iniziato, e così come un circolo iniziano nuovamente le propagande.

E fin qui direi nulla di nuovo.

Come ogni volta, noi studenti ci recheremo alle urne per votare il migliore programma elettorale.

E qui c'è da avvertire una piccola spina.

Le “nuove” liste sono già pronte e circolano nell'istituto, attaccate ai muri dei corridoi come testo sacro e inviolabile. Se ci fosse scritto anche qualcosa di inattaccabile non starei qui a gettare lettere al vento. Come già avevo fatto capire l'anno scorso sono un contestatore. E farò esattamente come 365 giorni (circa) fa.

Parlare.

Iniziamo con calma. E ora mi appello a ognuno di noi. Che cosa abbiamo combinato questa volta? Ci siamo lasciati passare sotto gli occhi e sotto il naso pochissime candidature (a cui non contesto nulla come persona) e poche liste. Ma fin qui ci sta, è normale potrei dire, non sempre ci sono sei o sette liste. Ecco, a proposito di una cosa. Si vota anche per la Consulta Studentesca, quell'organo che rappresenta il Liceo nella provincia, nella quale sono presenti un gruppo di studenti uniti per l'amor della scuola.

O così si spera, dato che quest'anno c'è solo un'unica lista di consulta. Una. Che cosa ci siamo lasciati sfuggire? Speriamo almeno che siano in gamba, sennò autogol da centro campo con portiere strabico e difensore diversamente intelligente.

Una sola lista significa che non c'è alternativa! Non ti va bene il programma? Amen, te lo devi ingoiare, mandare giù il boccone amaro e via. Una sola.

Per adesso non posso ancora dire nulla sui rappresentanti, perchè non è ancora accaduto nulla. Per me possono essere ottimi o rappresentanti o meri ipocriti. Non sta a me dirlo.

Incrocio solo le dita, soltanto quello.

Ma tornando ai programmi. Anzi al programma. Non citerò le liste, ma soltanto alcuni punti del “programma”.

Sono sicuro che chiunque si stia chiedendo perché parlo al singolare. Ebbene, mi sembra facile. Le liste sono tutte uguali! Quindi come si fa a parlare di diversi programmi quando non vi è differenza?

Questa è fondamentalmente la mia critica: come possono cercare di essere elette tre liste uguali?

Ragazzi ma dai! Le avete lette? Su ognuna di esse c'è il motto gita per tutti, assemblee di istituto garantite e carta igienica. Poi ci sono i punti iperbolici/infattibili.

Tipo quello che recita e si vanta di poter riuscire a utilizzare le aule in orario extrascolastico.

Questo punto la dice tutta. È risaputo che per questioni di sicurezza e di personale non è possibile per alcun motivo sostare nelle classi al di fuori degli orari. Benché sia un punto carino, questo è sicuramente irrealizzabile.

Poi il dialogo con la consulta. Facile, di lista ce n'è una sola!

Feste di Natale. Iniziativa carina ma... allora anche una per Pasqua, Carnevale e ogni giorno santo!

Ragazzi, svegliamoci, diamoci una mossa. Dobbiamo sempre andare avanti così, con gli stessi obiettivi di sballo? Dobbiamo sempre essere gli studenti che pensano solo a divertirsi? Perché?

Perchè si ripete ogni anno?

La scuola è uno spaccato della società moderna, è risaputo.

Allora corriamo ai ripari.

665 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena