CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Un alunno fa una domanda tipica di chi non ha capito qualcosa in una spiegazione...)

PROF. BADANO: No, ma hai fatto bene a chiederlo... Adoro la vertigine che provo guardando nel baratro della vostra ignoranza...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Con il cuore a Genova
Roberto Palermo | Varie | 05 novembre 2011 alle 20:56:47

Non sono di Genova, non di origine, ma da due anni ormai è lì che vivo ogni giorno, è lì che frequento l'Università, è lì che dormo ogni notte, weekend a parte.

Vedere le strade dove passo di solito trasformate in fiumi di fango, macchine e cassonetti portati via dall'acqua, i luoghi simbolo della città sommersi, mi riempie di tristezza. Non è il momento di cercare i colpevoli nè di dare responsabilità: è il momento del cordoglio, di pensare alle persone che han perso la vita in questa immane tragedia, di riflettere affinchè non accada mai più. Chi ha delle responsabilità pagherà. Adesso bisogna pensare a pulire, sistemare, ricostruire questa città ferita. Io penso ai miei amici, a tutti quelli che a Genova ci vivono per studio come me, a coloro che a Genova invece ci sono nati. Penso ai disagi che stanno affrontando e alla loro paura, senza che io possa fare nulla. Io, impotente, a 50 km di distanza senza poterli aiutare, senza poter aiutare Genova. Penso alla mia fortuna, ad una serie di coincidenze e di decisioni che mi ha portato a "scappare" Giovedì sera dal disastro, senza che nessuno potesse immaginare cosa stesse per succedere. Da qui posso solo continuare a scrivere sms, fare chiamate e commenti su Facebook per sapere che tutti i miei amici per fortuna stanno bene. Posso tentare di rassicurarli, cercare di essere loro vicino, non posso fare molto di più purtroppo.

Non posso fare a meno di pensare a quello che mi troverò di fronte quando riuscirò a tornare nella devastata Genova lunedì, forse martedì. I video e le foto della distruzione continuano a rimbalzare nella mia testa, su tutti le immagini di Brignole e via XX Settembre sommersi dall'acqua. Avrei dovuto essere lì nel momento dell'ondata di piena, invece per fortuna ero a casa, al sicuro. Ero distante mentre la mia città veniva devastata ed i miei amici affrontavano paura e disagi. Ora non posso fare altro che aspettare e sperare che le cose non peggiorino. E fare forza ai genovesi, ai miei "concittadini", ai miei compagni di viaggio, che non è poco.

A Mioglia, ma con il cuore a Genova.

535 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena