CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Rubattino prende 9 di Italiano)

PROF. D'AMICO: Ma lo studi italiano ogni tanto?

RUBATTINO: Sì…

PROF. D'AMICO: Se questi sono i risultati allora non studiarlo...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Niente più leoni, lupi e leopardi:
in atto la sesta estinzione di massa
Enrico Vena | Animali | 01 dicembre 2011 alle 18:45:14

Ecco un altro problema di cui l’uomo, tanto per cambiare, è artefice. Infatti, uno studio svolto dall’università di Santa Cruz ha portato alla conclusione che ci stiamo avvicinando progressivamente alla sesta estinzione di massa.

Le prime 5 risalgono a molti anni fa e in ordine cronologico vi è per prima quella di fine Ordoviciano con la morte di habitat marini dovuta a glaciazioni; fine Devoniano e Premiano             (causate da impatti asteroidali); fine Triassico con l’estinzione del 96% delle creature marine e in fine quella di fine Cretaceo con l’estinzione dei dinosauri. La VI  renderebbe protagonisti di questo tragico destino i più grandi predatori come leoni, lupi, pantere, squali, ecc. con una ripercussione sul mondo in cui oggi viviamo.

  Ma perché è nostra la colpa di tutto questo vi chiederete? Perché siamo noi a portare avanti questo disastro! Oltre alle calamità naturali, le quali purtroppo imperversano pesantemente sul pianeta, c’è l’uomo che con la smania di costruire ed arricchirsi, disbosca, cementifica e invade luoghi vergini distruggendo cosi quella parte di natura che non porterebbe profitto.

Ormai il danno è ad uno stadio troppo avanzato per stare tranquilli su un possibile recupero delle specie a rischio. Il 2020 è l’anno stimato nella quale la maggior parte dei grandi animali come elefanti, bisonti e quelli elencati prima potrebbero scomparire.

 L’assenza di predatori muterà la catena alimentare. Le prede triplicheranno e le piante, loro sostentamento, diminuiranno  rapidamente. Gli insetti o i piccoli mammiferi aumenteranno e si diffonderanno malattie che andranno a gravare sulla nostra salute; in parole povere, ci stiamo scavando la fossa da soli. Si svilupperà una reazione a catena più complessa di quello che sembra. Senza più vegetazione sarà difficile smaltire tutta l’anidride carbonica la quale provocherà un effetto serra.

  Estes, uno dei principali autori dello studio ha affermato che si dovrebbero reintrodurre su larga scala queste specie a rischio ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Ė difficile pensare che tra non molto magnifici animali scompariranno e la colpa sarà di bracconieri, di multinazionali e perché no; anche di chi compra pellicce.

Riflettete; la speranza di vedere e vivere in un mondo migliore è l’ultima a morire.

433 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena