CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

PROF. CORIO: Ecco il classico esempio: arrivate a casa con la pagella piena di 3 e di 4 e dite “Studierò di più”...

CECINATI: L’ho già vista questa scena, prof!


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Curriculum? No, grazie
Eleonora Poggi | Società e Costume | 19 gennaio 2012 alle 19:05:12

François Rabelais in "Gargantua et Pantagruel" racconta della scoperta di un'isola in cui tutti <erano parenti ed insieme collegati, e se ne vantavano>. Il concetto espresso dall'autore francese deve essere esteso a tutta la penisola italiana.

La raccomandazione, infatti, in Italia fa la storia e dal passato al presente continua a danneggiare il paese.

In molti casi aneddoti del passato raccontano la storia del presente, un esempio è quello del senese Enea Silvio Piccolomini, eletto papa nel 1458 con il nome di Pio II. Piccolomini, assediato da questuanti desiderosi di ruoli e prebende, scrisse:<Quand'ero solo Enea/ nessun mi conoscea/ ora che sono Pio/ tutti mi chiaman zio.> Da queste parole si capisce come la raccomandazione fosse radicata nella mente delle persone già nel Medioevo e perché episodi simili si verifichino ancora frequentemente sei secoli successivi.

A dimostrazione di quanto il fenomeno della raccomandazione si leghi, senza soluzione di continuità, alla società odierna ci sono alcuni casi finiti sui giornali negli ultimi anni. Un esempio calzante è quello dell'avvocatessa padovana Elisabetta Calzante che, dopo essere diventata sottosegretario alla Sanità, nominò sua figlia Ludovica capo della segreteria, garantendole così uno stipendio doppio rispetto ad un funzionario di nono livello con quindici anni di anzianità. Un altro caso eclatante è quello di Claudio Regis che, da giovane elettricista, passò ai vertici dell'Enea (Ente per le nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente) grazie alla Lega Nord. Dall' alto della sua posizione Regis diede del somaro al premio Nobel Carlo Rubbia per le sue conoscenze di ingegneria, un giudizio espresso senza avere una laurea o studi particolari in materia. Quindi a cosa serve laurearsi quando basta conoscere le persone giuste per arrivare ai vertivi di un ente come l'Enea ed avere il diritto di giudicare un premio nobel?

La raccomandazione italiana non danneggia solo l'immagine del paese agli occhi del mondo, ma gli fa perdere menti importanti per la ricerca e lo sviluppo, come nel caso di Clemente Marconi: archeologo, con un dottorato di ricerca alla Normale, è considerato uno dei massimi esperti mondiali di Magna Grecia. Marconi tentò per anni di rimanere in Italia, ma "casualmente", arrivava sempre secondo; ironia della sorte in contemporanea alla lettera della Regione Sicilia, in cui gli veniva comunicato di essere privo dei requisiti accademici necessari per un posto da archeologo ai Beni culturali siciliani, ottenne una cattedra alla Columbia University di New York.

Il sistema della raccomandazione è una vera e propria malattia per l'Italia perché, come l'influenza, indebolisce la società, rendendola incapace di stare al passo con i continui cambiamenti del mondo e, come la peste costringe le migliori menti a fuggire all'estero.

468 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena