CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

PROF. FANNI: Se inverto questa formula è sempre la stessa... Come se mettessi Palermo a testa in giù o in qualsiasi posizione: sarebbe sempre Palermo...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
GLI UOMINI NEL MONDO SONO LIBERI DI PARLARE E DI (NON) CREDERE?
Mistral Coffano e Davide Pesce | Diritti | 27 marzo 2013 alle 22:31:18

 1 gennaio 1948, Costituzione della Repubblica Italiana, Principi fondamentali, articolo 8: “Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge…”. In Italia, dal dopoguerra, tutti gli individui sono liberi di credere. Nel mondo, purtroppo, questo diritto viene spesso negato con la violenza oltre che attraverso censure. Si tratta di paesi privi di un requisito fondamentale della democrazia: la laicità dello stato. Dagli scritti di Locke e Spinoza ricaviamo i tre principi generali per la costituzione di uno nazione laica:

1) le istituzioni politiche hanno un fondamento umano; queste sono cioè il risultato di un patto tra gli uomini, per quanto ideale e non effettivamente sottoscritto, e non derivato da dio;

2)il riconoscimento della libertà religiosa è dovuto a tutti i cittadini, qualsiasi confessione essi intendano abbracciare;

3)vige il principio della separazione tra stato e chiesa e della neutralità dello stato in materia religiosa. All'autorità politica non è riconosciuto alcun potere in ambito religioso, l'autorità religiosa a sua volta non ha titolo a interferire nelle scelte delle istituzioni politiche.

Tutti noi abbiamo sentito al tg dello scontro in Nigeria tra islamisti e cattolici con stragi insensate della popolazione civile. Più recentemente, in Mali, gruppi islamici integralisti hanno tentato di imporre uno stato confessionale e sono entrati in conflitto con il governo centrale della repubblica. In Egitto, il partito islamico ha modificato in senso restrittivo le libertà costituzionali, scatenando violenze con morti e feriti. Inoltre, come non ricordare gli scontri tra la dittatura confessionale dell’Iran e l’Occidente, e la questione afghana. Nel mondo non sono solo gli appartenenti ad una religione a subire violenza, ma anche coloro che vogliono esprimere liberamente il proprio pensiero, senza il bisogno della fede, credendo nella ragione umana. Ecco qualche episodio:

In Grecia tre attori sono in carcere per aver preso parte ad uno spettacolo che rappresenta Gesù e i suoi discepoli come una comunità gay texana.

Ancora in Grecia, un giovane è stato incarcerato per aver pubblicato su facebook una pagina satirica contro un monaco ortodosso.

In Russia il gruppo punk Pussy Riot è stato arrestato e condannato ai lavori forzati, per aver inscenato una preghiera contro il presidente Putin nella cattedrale moscovita.

In India Samal Edamaruku, presidente della "Science and Rationalists' Association" è stato arrestato per aver denunciato un falso miracolo (un crocifisso gocciolante per via di una tubatura in perdita).

In Indonesia Alexander Aan è stato condannato a due anni e mezzo per aver espresso il suo ateismo su face book.

In Tunisia due giovani, Jabeur Mejri e Ghazi Beji, sono stati condannati a sette anni di carcere per aver espresso il proprio ateismo online in modi giudicati "blasfemi".

In Egitto, sorte simile per Gamal Abdou Massoud (tre anni) e Bishoy Kamel (sei anni) entrambi per blasfemia su facebook; Alber Saber è, invece, ancora in carcere in attesa in giudizio.

In Turchia è finito sotto processo il notissimo pianista Fazil Say, le cui parole ritenute "blasfeme" sono state postate su twitter.

In Arabia Saudita lo scrittore Hamza Kashgari rischia la vita per aver espresso commenti su Maometto su Twitter. (Fonte: www.uaar.it)

Mistral Coffano e Davide Pesce, 4°B

431 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena