CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Durante una noiosissima lezione di grammatica, D’Antona sta leggendo sul libro...)

D’ANTONA: “Vincenzo batteva i denti...”

PROF. D’AMICO (interrompendo la lettura): Mai. Io sono come Chuck Norris, i denti battono per la paura che provoco io. Non c’è discussione.


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Crisi umanitarie sempre più dimenticate
Marco Masoni | 16 agosto 2010 alle 10:08:18

Nel mondo ogni anno ci sono sempre più crisi umanitarie, molte delle quali vengono ignorate dalle TV. È stata realizzata una lista delle 10 crisi umanitarie più ignorate dalla TV a cura della sezione statunitense di Medici Senza Frontiera. Non è possibile che accadano cose del genere, tutti devono sapere e conoscere cosa succede nel mondo e ritengo opportuno pubblicare la lista delle 10 crisi umanitarie più dimenticate in tutto il mondo:
-Il conflitto e l’emergenza sanitaria nella Repubblica Democratica del Congo;
-Il conflitto in Cecenia;
-La violenza ad Haiti;
-L’assenza di ricerca per combattere l’HIV\AIDS nei paesi poveri;
-Gli scontri religiosi ed etnici nell’India Nord Orientale;
-L’emergenza umanitaria che continua in Sud Sudan anche dopo la cessazione ufficiale delle ostilità;
-La situazione di anarchia e conflitto che martoria la Somalia da oltre vent’anni;
-La guerriglia in Colombia;
-L’insicurezza in Nord Uganda;
-La crisi in costa D’Avorio.

Nel nostro paese “Medici Senza Frontiere” ha presentato, in collaborazione con l’Osservatorio di Pavia, un’analisi qualitativa e quantitativa dello spazio che le principali edizioni dei TG nazionali di Rai, Mediaset e La7 hanno dedicato alle emergenze sanitarie. Da queste analisi è emerso che i TG italiani nel loro insieme hanno dedicato 11,6%(393 ore su 2539) alle crisi umanitarie, mentre nel 2004 la percentuale si attestava intorno al 17,5.

La crisi irachena risulta la più seguita, da due anni si parla solo di questo, e occupa 136 ore, cioè il 46% del tempo dedicato alle emergenze. La seconda crisi più seguita dai TG italiani è stato quello dello Tsunami, per la quale si può constatare un'attenzione primaria nei confronti delle vittime, degli aiuti umanitari e delle situazione nei paesi colpiti,che dimostra un giornalismo attento alle sorti delle vittime. La terza crisi più seguita dai media italiani è stato il conflitto israelo-palestinese, cui sono state dedicate oltre 39 ore. Entrando nel dettaglio delle 10 crisi umanitarie più ignorate anche nei nostri Tg:
-1ora e 37 minuti al fenomeno Aids;
-1ora e 24 minuti dedicati alla Somalia (di cui solo 2 minuti sono stati dedicati agli scontri e alle tensioni che affliggono la popolazione civile);
-48 minuti dedicati alla crisi in Cecenia;
-28 minuti alla situazione in Colombia;
-21 minuti ad Haiti, ma solamente al sequestro lampo di una donna di origine italiana;
-8 minuti alla guerra in Congo che ha fatto 4 milioni di vittime!;
-7 minuti alla situazione in Sud Sudan;
-4 minuti alla guerra in Uganda;
-0 minuti ai conflitti interreligiosi in India nord-orientale;
-0 minuti alla situazione in Costa D'avorio.

Grandi parole sono state dette da Angelo, un volontario in Niger: "E' brutto da dire, ma forse la gente si è abituata ai ventri gonfi e agli sguardi spenti dei bambini che muoiono di fame, e la cosa non fa notizia. La gente ha compreso che la emergenza esiste ma ci si è come assuefatta, i media non ne parlano più..." si riferisce alla crisi nutrizionale in Niger, con oltre 60.000 bambini gravemente malnutriti assistiti da MSF, alla quale i nostri TG hanno dedicato solo 31 minuti. I nostri Tg ignorano troppe crisi alcune delle quali non vengono neanche nominate. Che senso ha una informazione fatta di calendari, pupe, mostri in prima pagina e previsione del tempo, con noiosi politici che litigano e sbraitano isterici, maleducati e brutti... Dentro!

La nostra risposta? Internet e quotidiani!

478 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena