CONTATTI | INFORMAZIONI | DIVENTARE SOCI | SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE  
   
[ Giornale 09 gennaio 2014  Disponibile la XXXIII Edizione! PeggioRedazione 03 maggio 2013  Farò del mio peggio News vince il primo premio al "Giornalista per un giorno" Giornale 08 aprile 2013  Disponibile la XXXI Edizione Giornale 24 dicembre 2012  Disponibile la XXIX Edizione Giornale 05 novembre 2012  Disponibile l'edizione XXVIII del "Farò del mio peggio News"! PeggioRedazione 01 novembre 2012  Aggiornata la redazione del giornalino! Giornale 15 giugno 2012  Disponibili l'Edizione XXVI e XXVII del Farò del mio peggio News ]
  HOME | EDIZIONI | REDAZIONE | STORIA | DOCUMENTI | ARTICOLI | CAVOLATE | WEBTV |GALLERIA | LINK | RASSEGNA  
odg

Concorso Nazionale "Fare il giornale nelle scuole"
Vincitore Nazionale VIII Edizione

 
Premio Nazionale "Giornalista per un giorno"
Vincitore Nazionale IV-V-VI-VII-VIII-IX-X Edizione
Primo Premio Nazionale X Edizione
alboscuole
Edizioni
E' on-line il
34^ Numero!!! 34Numero
» Vai alle Edizioni
login
Login

User:

Password:



Password dimenticata?
Vuoi diventare socio?

webtv
Web-Tv
Eventi previsti:
Nessun evento previsto

yt Canale YouTube della Redazione
 
» Vai alla Web-Tv
fb
Facebook
rss
Puoi sottoscrivere i nostri Feed RSS cliccando qui oppure puoi riceverli via e-mail:

cavolate
Cavolate

(Si sta introducendo il sistema binario...)

PROF. NODRINI: D’ora in poi, per capire come lavora il computer, abbandoneremo il sistema decimale, quello che avete usato FINO a quando siete nati...


» Vai alle Cavolate
Animali|Ambiente|Attualità|Costituzione|Diritti|Editoriali|Informazione|Interviste|Musica
PeggioRedazione|Politica|Racconti|Recensioni|Religione|Rubriche|Satira|Scienza
Scuola|Società e Costume|Storia|Sport|Tecnologia e Rete|TV e Media|Varie|
 
Latino? No, grazie. Meglio l'inglese!
Cristian Perugino | 16 agosto 2010 alle 10:53:26

Il Financial Times, autorevole giornale economico-finanziario, ha emesso la sentenza: il latino non serve più a niente. Il giornalista, rispondendo a un ragazzo romano di 15 anni, il quale aveva inviato una mail al giornale inglese lamentandosi dell’eccessiva importanza che veniva data alla studio del latino nella sua scuola, ha sentenziato contro lo studio di questa lingua, affermando inoltre che sarebbe più utile lo studio della lingua cinese che, sempre secondo il giornalista, oltre ad essere un buon esercizio mentale, ha il vantaggio non trascurabile di poter essere usata per parlare con le persone. Ma il latino è veramente una materia inutile? Il latino è sicuramente una delle materie più noiose e non sono pochi gli studenti che si chiedono quale sia la sua utilità e per quale motivo debbano sprecare tempo, con il vocabolario in mano, per cercare di tradurre una lingua che non useranno mai. Sicuramente gli studenti preferirebbero sostituire le ore di latino con qualcosa di più costruttivo e, magari, meno noioso.

ILo studio del latino toglie spazio a materie sicuramente più funzionali, come l’inglese, che dovrebbe essere studiato di più visto che è la lingua più parlata nel mondo e in Internet: chi non sa parlare vede ridurre le sue possibilità di comunicare e di trovare un lavoro importante. Invece nessuno che sappia il latino è avvantaggiato nel mondo del lavoro, (a parte il prof D’Amico) al massimo la lingua latina può essere usata per parlare con il Papa, visto che proprio il Papa sarebbe intenzionato a firmare un documento per liberalizzare la messa in latino.

La cosa migliore da fare sarebbe togliere il latino da tutte le scuole (escluso il classico), mettendo al suo posto ore di inglese e di informatica o qualche ora in più di   matematica: d’altra parte siamo in un liceo scientifico. Lo studio della lingua di Cicerone dovrebbe diventare facoltativo, magari in corsi pomeridiani, in modo che chi fosse veramente interessato allo studio di questa lingua (sicuramente pochi), avesse la possibilità di impararla senza costringere altri ragazzi a sprecare il proprio tempo su versioni e dizionario. Senza contare che le versioni a casa o per i compiti in classe si possono scaricare da Internet. Certo un po’ di cultura classica non guasta, ma non sarebbe meglio, allora, leggere le tragedie di Sofocle e la poesia latina in traduzione anziché stordirci con rosa-rosae? Il grande Dante Alighieri lo aveva capito già nel 1303, quando nel “De Vulgari Eloquentia” mette in discussione la gerarchia ufficiale fra volgare (l’italiano) e latino: “Di queste due lingue la più nobile è la volgare perché il mondo intero ne fruisce; infine perché ci è naturale, mentre l’altra è artificiale”, inventata dai grammatici per sventura discipulorum.

Scientifico tecnologico salvaci tu!

602 visualizzazioni | 0 commenti | |

Aggiungi un commento:
Nome
Cognome

Leave this empty:

 

www.farodelmiopeggio.it - Sito web realizzato da Roberto Palermo - Grafica di Andrea Quinci, in collaborazione con Simone Massardo - Testata di Gianluca Morena